Giovani giudici #6: Luca Mazzocchi

05 Novembre 2019

Nuova puntata, nuova provincia: torniamo in Romagna per conoscere l’unico giudice Under30 della provincia di Rimini


 

LUCA MAZZOCCHI, 1989, GIUDICE PROVINCIALE DI RIMINI
Quando vedi che più fai, più c’è da fare… come fai a tirarti indietro? Anche io ho cominciato come tanti: dando una mano nella mia società, l’Atletica 75 Cattolica. Sapevo che sul territorio di giudici ce n’erano pochi così, quando si è presentata l’occasione, mi sono iscritto al corso.

ANCORA IL PIÙ GIOVANE
Quando feci il corso, a lezione ero il più giovane! Sono passati 10 anni, nel frattempo ho studiato Scienze Motorie e oggi insegno atletica e ginnastica artistica ma sapete qual è l’aspetto più negativo? Che rimango ancora il più giovane!
L’obiettivo di quest’anno sarà coinvolgere i ragazzi delle scuole.

LE GARE “DA DI QUA”
Anche se non gareggio più, mi piace che facendo il giudice sono potuto rimanere nell’ambiente. La mia specialità erano i 400 m, ma devo ammettere che mi piace anche seguire le gare “da di qua”.
Mi piace l’importanza di questo ruolo, soprattutto quando capitano momenti emozionanti come al mio primo campionato italiano. Era l’inverno del 2018, ma me lo ricordo come se fosse ieri: al Tricolore indoor di Ancona ero l’addetto alla misurazione del salto triplo e vi ricordate cosa successe? Il nostro Andrea Dallavalle atterrò a 16,38 m: record italiano Juniores!

GIUDICE PERCHÉ?
Chi ha fatto atletica in prima persona penso sia un po’ avvantaggiato perché conosce già le regole, ma diventare giudice è un’esperienza adatta a tutti. Se poi vi piace stare in compagnia, fa proprio per voi!

Francesca Grana



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate