Europei a squadre, 12 azzurri nella prima giornata

08 Agosto 2019

Il programma del day 1 a Bydgoszcz. Finale diretta per Osakue (disco) e Fraresso (giavellotto), in pista per le batterie anche Jacobs, Desalu, Re e Folorunso


 

La prima giornata dell’Europeo a squadre, che si apre venerdì pomeriggio a Bydgoszcz (Polonia), vedrà scendere in campo complessivamente dodici atleti in maglia azzurra. La prima sarà Daisy Osakue, alle 18:30, nel lancio del disco; la piemontese è la seconda nella lista di partenza, e affronterà i primi tre lanci previsti nella speciale formula in vigore nella competizione (solo le prime quattro della classifica effettueranno poi un quarto ed ultimo lancio). Da tenere d’occhio soprattutto la tedesca Claudine Vita, arrivata a 66,64 proprio quest’anno, ma già battuta dalla Osakue alle Universiadi di Napoli (quando l’azzurra firmò il personale di 61,69). La prima gara di corsa in programma, le batterie dei 400hs uomini, vedranno al via Alessandro Sibilio; il napoletano andrà in caccia di una non facile qualificazione alla finale (passaggio per i primi tre, più i due migliori tempi del turno). La stessa cosa - seppure con pronostico più favorevole - che dovrà fare Ayomide Folorunso, altro oro universitario di Napoli, che sarà al via della seconda batteria (da tener d’occhio l’ucraina Anna Ryzhykova, argento europeo 2018 a Berlino, 54.35 di personale e 54.64 quest’anno). Alle 19:10 sarà la volta di uno degli azzurri più attesi, Marcell Jacobs, che affronterà, in seconda batteria, settima corsia, il primo turno dei 100 metri: contro di lui, soprattutto il britannico Harry Aikines (10.11 nel 2019), mentre nella prima batteria andrà ai blocchi uno dei personaggi della manifestazione, il francese Jimmy Vicaut (10.02 a Saint-Etienne il 26 luglio). Primo turno della prova sprint al femminile (via alle 19:28), per Zaynab Dosso, schierata in quarta corsia, in un confronto ai limiti del proibitivo (con lei, tra le altre, la polacca Ewa Swoboda, 11.15 in stagione, formula di ammissione sempre 3+2).

Il primo turno del giro di pista prenderà al via alle 19:40, con Davide Re subito chiamato in pista (dalla seconda corsia); per l’azzurro, capolista europeo 2019 con il 44.77 del record nazionale (stabilito a La Chaux-des-Fonds il 30 giugno), l’obiettivo è chiaramente il passaggio del turno, ma con il minor impiego possibile di energie, in vista della finale di sabato e della altrettanto possibile partecipazione alla staffetta 4x400 di domenica. Tra le donne, la romana Mariabenedicta Chigbolu correrà la prima batteria (quinta corsia), messa subito alla prova dal confronto con la polacca campionessa europea Justyna Swiety Ersetic (50.41 di personale, ma soprattutto 50.85 nel corso del 2019). Il giavellotto uomini, insieme al disco donne, sarà l’unica altra gara che distribuirà subito punti: Mauro Fraresso sarà il quarto nella lista di partenza (come già nel disco, tre lanci per tutti e il quarto solo per i primi quattro). Dopo il giavellotto, via al primo turno delle gare con barriere: Luminosa Bogliolo, terzo oro universitario di Napoli messo in campo dagli azzurri, sarà al via della seconda batteria (ore 20:19, sesta corsia), accanto alla polacca Karolina Koleczek, che precede la ligure nella lista dei primati stagionali di soli tre centesimi di secondo (12.75 contro 12.78). Seconda batteria (ore 20:34), anche per Hassane Fofana, che correrà al fianco dello spagnolo Orlando Ortega, argento olimpico a Rio 2016 e bronzo europeo lo scorso anno a Berlino. Chiusura di giornata con i primi turni dei 200 metri: Fausto Desalu sarà al via della seconda batteria (settima corsia), alle 20:46; Gloria Hooper correrà invece la prima (ore 20:59, corsia quattro), contro la svizzera Mujinga Kambundji.

m.s.

START LIST E RISULTATI/ResultsISCRITTI/Entries - ORARIO/Timetable - LA SQUADRA AZZURRA/Italian Team - ORARIO E AZZURRI IN GARA - TV E STREAMINGLA PAGINA EA SULLA MANIFESTAZIONE - IL SITO UFFICIALE DELL'EVENTOSTATISTICS HANDBOOK - TUTTE LE NOTIZIE

Clicca qui - (PDF) LE SCHEDE DEGLI AZZURRI DI BYDGOSZCZ 2019

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: