Regione Marche: niente posti letto al Palaindoor

26 Marzo 2020

Dopo la verifica di oggi, l’ente locale comunica che l’impianto di Ancona non accoglierà la struttura di terapia intensiva

 

Non ci sarà al Palaindoor di Ancona una struttura di terapia intensiva per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. È questo il nuovo annuncio della Regione Marche, dopo le verifiche effettuate oggi nell’impianto sportivo che è dedicato all’atletica al coperto. “Dall’esame di fattibilità svolto nel pomeriggio - si legge in un comunicato dell’ente locale - con un sopralluogo al Palaindoor di Ancona, in base alle planimetrie e alla documentazione consegnata, il team di tecnici incaricati ha comunicato che neanche questa struttura può essere considerata idonea al progetto, in quanto i tempi necessari per l’adeguamento degli spazi alla collocazione dei 100 posti letto di terapia intensiva indispensabili per la regione Marche risulterebbero troppo lunghi rispetto alle attuali condizioni di emergenza. I tecnici stanno già valutando altre soluzioni, che possano garantire velocemente, senza interventi strutturali importanti, un’area di 5000 metri quadri sviluppata su un unico piano”.

“L’atletica era ed è disponibile - dichiara Giuseppe Scorzoso, presidente del Comitato regionale Fidal Marche - a concedere la struttura, di proprietà del Comune di Ancona e gestita dalla Fidal, per aiutare la cittadinanza in questo difficile momento. Il sopralluogo tecnico ha però evidenziato la non opportunità di procedere con questo progetto, che avrebbe potuto rallentare la ripresa dell’attività”.



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate