Mondiali di mezza. I risultati dei piemontesi

17 Ottobre 2020

Nella rassegna iridata 40mo posto per Valeria Straneo ad un soffio dallo stagionale, 80ma Elisa Stefani. 43mo Pietro Riva, secondo degli azzurri al traguardo.

 
A Gdynia in Polonia, in riva al Mar Baltico, i Mondiali di Mezza Maratona vedono un nuovo record del mondo: quello della keniana Peres Jepchirchir con 1h05:16 che le vale anche il titolo mondiale. Nella gara da record l’alessandrina Valeria Straneo (Laguna Running) è 40ma con 1h11:39 ad un soffio dallo stagionale di 1h11:34. Straneo è la seconda delle azzurre alle spalle di Giovanna Epis, 36ma con il nuovo personal best di 1h11:14; le due hanno fatto gara insieme per buona parte del percorso, poi Straneo si stacca di qualche metro nel finale. 80ma l’altra piemontese in maglia azzurra, la debuttante Elisa Stefani (Brancaleone Asti) che chiude in 1h15:16, a circa due secondi dal primato personale di 1h13:32 che è anche il suo record stagionale. L’Italia si piazza undicesima nella classifica a squadre in cui prevale l’Etiopia su Kenya e Germania.

Al maschile ottima prova di Pietro Riva (Fiamme Oro); il cuneese, debuttante in nazionale assoluta, è 43mo e secondo degli azzurri in 1h02:08, a nove secondi dal primato personale. Preceduto, in chiave azzurra, da Eyob Faniel, il 23enne piemontese fa praticamente gara insieme a Stefano La Rosa e Daniele D’Onofrio, ed è bravo a recuperare posizioni negli ultimi chilometri risalendo in classifica. A squadre nono posto per gli azzurri, con l’oro al Kenya e il podio completato da Etiopia e Uganda.

File allegati:

- RISULTATI
- Il sito dei Mondiali di mezza maratona


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate