Piemonte quarto brilla a Forlì

07 Ottobre 2019

Cinque titoli italiani CF/CM conquistati a Forlì da Stefano Demo, Ludovica Cavo, Francesco Moreno Ibidi, Great Nnachi, Filippo Maria Iacocca 


 

Sabato 5 e domenica 6 ottobre si sono svolti a Forlì i Campionati Italiani individuali e per Regioni su pista. Un Piemonte di lusso, col miglior risultato tecnico di sempre, porta a casa cinque titoli italiani e relativo oro, cinque argenti e quattro bronzi grazie alla prova maiuscola dei nostri Cadetti e Cadette quasi tutti col nuovo personale.

Commossa e felice la FTR di Fidal Piemonte Clelia Zola sottolinea la compattezza del gruppo e lo spirito agonistico di squadra alla base del successo, ringrazia gli atleti, la struttura tecnica e le Società che giorno per giorno con sacrificio e dedizione curano la crescita non solo sportiva dei nostri giovani.  

Nelle precedenti edizioni la nostra regione si era piazzata tra il quarto e il sesto posto, Forlì ci conferma ai piedi del podio, con un pizzico di fortuna in più (staffetta squalificata) chissà…

Difficile fare una graduatoria individuale, partiamo dai risultati di classifica per gruppo di specialità. Al primo posto le Prove Multiple con 41 punti. Stefano Demo (Atletica Rivarolo) nell’Esathlon conquista il titolo con 4662 punti, quasi 400 di miglioramento; la biellese Annalisa Pastore (Bugella) nel Pentathlon  è seconda con 4110 seguita da Beatrice Carpinello (Atletica Carmagnola) 3944.

Al secondo posto il mezzofondo/marcia con 135 punti. Nella marcia i due atleti del Cus Torino conquistano l’argento con Sofia Giovannini 15’03”80 contro 15’31”58 precedente, ancor meglio Francesco Piccarolo bronzo, ma col tempo di 24’17”94 si migliora di 46”. Nei Cadetti Kirili Polikarpenko (Cus Torino) è quinto nei 2000 – 5’49”06, 22° Lorenzo Farasin (Bugella) 6’10”96. Nei 1000 Matteo Fragola (Team Atletico Mercurio Novara) sesto 2’39”66 (ex 2’40”22). Nei 1200 siepi Edoardo Siliquini (Safatletica) settimo 3’28”00. Nei 2000 Cadette Adele Roatta (Atletica Mondovì Acqua San Bernardo) individuale è  bronzo  6’35”24 migliorandosi di oltre 7”, Greta Michieli (Borgaretto 75)  ottava 6’38”13. Nei 1000 Elena Bistagnino (Atletica Alessandria) 11a - 3’07”18.

Nei 1200 siepi Sofia Cafasso (Safatletica) ottava 4’03”00 seguita da Alessia Scarafile (Atletica Team Carignano)  e Anastasia Zucco (Atletica Stronese Nuova Nordaffari) 4’05”06.

Al quarto posto con 163 velocità e ostacoli, soprattutto questi ultimi danno le maggiori soddisfazioni.

Nei 300 hs doppio oro, se nelle Cadette Ludovica Cavo (Atletica Serravallese) godeva dei favori del pronostico, con 44”25 di accredito e s’impone col nuovo personale di 44”08, Francesco Moreno Ibidi (Safatletica) con 41’12” di accredito è una gradita sorpresa, vince al fotofinish in 39”60. Gli individualisti si piazzano onorevolmente al sesto posto Samuel Leonardo Dunn (Cus Torino) 41”18 (ex 41”22)  e Giulia Ingenito (Sisport) 46”62 (ex 46”9). Nei 100 hs  Vincenzo Martinelli (Atletica Settimese) è secondo 13”34 migliorando il personale 13”56, 11° Flavio Arcilasco (Safatletica) 14”12 (ex 14”24). Negli 80 hs Lucia Maria Massano (Sisport) è sesta 12”17 (ex 12”22).

Ottimo secondo posto per la 4x100 Cadette con Nnachi, Pejretti, Cavo e Musica 48”56 al fotofinish con la Lombardia 48”48. Negli 80 piani bronzo per la chierese Agnese Musica (Polisportiva Novatletica) in 10”06, ottava Marta Pejretti (Atletica Team Carignano) 10”44, 14a Lucrezia Filiberti (Atletica Stronese Nuova Nordaffari) 10”47; Francesco Viotti (Balangero) è ottavo in 9”39. Nei 300  quinto Davide Colmo (Atletica Saluzzo) 36”81 ( ex 37”07)  e 12a Rachele Torchio (Hammer Team) 42”32 (ex 42”44).

Quinto posto nei salti 120,5. Attese le medaglie nell’asta: Great Nnachi (Cus Torino) vince con 3,70 , la compagna Laura Fornaris quinta 3,10; Simone Bertelli (Safatletica) è argento uguagliando il personale di 4,10. Nel lungo ottavo Simone Menchini (Atletica Stronese Nuova Nordaffari) 6,35,  12a Sarah Moresco (idem) 5,11, 15a Alice Gaggini (Atletica Venaria Reale) 5,03. Nel triplo 11° Christian Zanotti (Atletica Pinerolo) 12,77, 14a Elisa Gallo (Atletica Mondovì Acqua San Bernardo) 10,78. Nell’alto 15a Francesca Fornasari (Area Libera Coop Borgomanero) 1,50,  22° Davide Bonino (Atletica Strambino) 1,70.

Nono posto per i lanci 107,9. In primo piano l’astigiano  dell’Alfieri Filippo Maria Iacocca, che domina nel martello con 66,13, due metri oltre il personale stabilito quest’anno ad Asti, ottava misura italiana di tutti i tempi, ne sarà felice e orgoglioso il papà Antonio, campione italiano di Decathlon 37 anni fa. La Cadetta Marta Faillaci (Atletica Rivoli) è 16A 30,89. Nel giavellotto buon sesto posto per Beatrice Del Guasta (Area Libera Coop Borgomanero) 36,98 (ex 34,86), 17° Lorenzo Cordera (Atletica Strambino) 40,16. Nel disco 11a Luisa Nosayawe Emovon (Team Atletico Mercurio Novara) 27,20, 14° Alessandro Lotrecchiano  (Atletica Team Carignano) 28,30. Nel peso 11a Ilaria Zanetti (Atletica Rivoli) 10,75 (ex 10,73), 18° Davide Mattiauda (Atletica Team Carignano) 12,84

 

 

 

 



Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate