Mondiali U20: Lomuscio sesto, Traina ottava

05 Agosto 2022

Nel pomeriggio di Cali (Colombia) due marciatori azzurri nei primi otto classificati. Stasera sei finali con atleti azzurri. DIRETTA TV su RaiSport+HD

 

Un sesto e un ottavo posto: è il bottino azzurro del pomeriggio di Cali (Colombia) dedicato ai 10.000 di marcia. Ai Mondiali U20 è sesto Nicola Lomuscio (43:28.25) ed è ottava Giada Traina (47:48.78), mentre vengono eliminate entrambe le staffette 4x400. Nella serata italiana, il programma prevede sei finali con azzurri: nel lungo Marta Amani alle 22, nel martello Rachele Mori alle 22.11, nell’alto Edoardo Stronati e Mattia Furlani alle 22.21, nel triplo Federico Morseletto e Federico Bruno alle 23.55, e infine le staffette 4x100 a mezzanotte e mezza (donne) e all’una (uomini). Confermati i quartetti delle batterie. Donne: Gaya Bertello, Ludovica Galuppi, Agnese Musica, Ilenia Angelini. Uomini: Eduardo Longobardi, Loris Tonella, Alessandro Malvezzi, Alessio Faggin. Stasera anche le semifinali degli 800 con Giovanni Lazzaro (alle 22.50).

LOMUSCIO SESTO - Il cambio di ritmo del turco Mazlum Demir spariglia le carte nella seconda metà di gara: Nicola Lomuscio si difende con coraggio e approfitta anche delle soste in penalty zone del keniano campione del mondo uscente Heristone Wafula (poi squalificato per il quarto rosso) e del colombiano Mateo Romero che veleggiava in zona medaglia, scalando fino alla sesta posizione mondiale, fin qui miglior piazzamento azzurro della spedizione. Il pugliese di Andria, che in marzo era salito sul podio dei Mondiali a squadre in Oman insieme al team azzurro (argento U20), termina i suoi 10.000 metri in 43:28.25, a un paio di minuti dal primato personale, in una gara inizialmente su ritmi bassi ma che nelle fasi calde vive soprattutto della fuga del turco Demir (oro in 42:36.02) e del lungo tentativo di rimonta, non andato a buon fine, dell’algerino Ismail Benhammouda (42:42.49). La Turchia è sul podio anche con Hayrettin Yildiz, medaglia di bronzo in 43:07.95. Quattordicesimo l’altro italiano Emiliano Brigante (44:42.04).

TRAINA OTTAVA - Due momenti chiave nella prova di Giada Traina: intorno a metà gara, quando in poco più di un giro rimedia due cartellini rossi, uno per sbloccaggio e uno per sospensione. E poi a due giri dalla fine, quando la giuria sanziona la livornese con la terza proposta di squalifica, stavolta per sospensione, circostanza che la costringe a un minuto di sosta in penalty zone, quanto basta per vanificare le sue residue speranze di podio. Resta comunque un’esperienza positiva, conclusa all’ottavo posto, tecnicamente “finalista” mondiale, sempre nel ristretto gruppo di testa prima di perdere contatto con le migliori ma restando fino allo stop insieme alla giapponese Ayane Yanai che poi sarà di bronzo. Finale thrilling: un’altra giapponese, Ai Ooyama, sembra in grado di mantenere il vantaggio  acquisito sulla messicana Karla Ximena Serrano, che però non si dà per spacciata e la beffa con un clamoroso sorpasso nei metri finali, quando ormai i giochi sembravano fatti. Sul traguardo transita come terza l’australiana Olivia Sandery il cui tempo verrà però appesantito di sessanta secondi per i tre cartellini rossi sventolati dai giudici: il bronzo va quindi alla nipponica Yanai. I crono: Serrano 46:24.35, Ooyama 46:24.44, Yanai 46:43.07, Traina ottava con 47:48.78, l’altra azzurra Vittoria Di Dato sedicesima con 49:10.67. 

STAFFETTE 4x400 - Niente finale per le staffette 4x400. Gli uomini mancano la qualificazione per due decimi: quelli che separano l’ultimo frazionista azzurro Luca Sito dallo staffettista del Canada Tyler Floyd (Italia terza con 3:08.55, Canada secondo con 3:08.35), in chiusura di una staffetta che era stata avviata da Tommaso Boninti, proseguita da Francesco Pernici e infiammata da Marco Zunino, al momentaneo sorpasso su Brasile e Canada. Italia mai realmente in gara con le donne. Lontane la Finlandia (3:34.10), l’India (3:34.18) e la Nigeria (3:36.89), azzurre al traguardo in 3:40.79, complessivamente dodicesime, lanciate da Gloria Kabangu e soprattutto in lotta con il Brasile per la quarta piazza nelle due frazioni centrali (Martina Canazza, Zoe Tessarolo), per un compito finalizzato da Nancy Demattè.

DIRETTA TV - I Mondiali U20 di Cali sono trasmessi in diretta tv da lunedì 1° a sabato 6 agosto in diretta tv su RaiSport+HD nelle fasce orarie del pomeriggio italiano (dalle 16 circa) e della serata italiana (dalle 22 circa). Diretta streaming su RaiPlay.

RISULTATI e STARTLISTS - GLI ORARI DEGLI AZZURRIFOTO (di Sergio Mateo/FIDAL) - LA SQUADRA ITALIANA - LA PAGINA WORLD ATHLETICS DEI MONDIALI U20

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it



Condividi con
Seguici su: