Mondiali U20, la chiusura dei laziali

06 Agosto 2022

Quarto posto per l'allievo Eduardo longobardi nella staffetta 4x100. Sesto il triplista Federico Morseletto e ottavo Mattia Furlani nell'alto.

 

Si chiude il Mondiale U20 in Colobia per i laziali. Quarta la 4x100 uomini (Eduardo Longobardi, Loris Tonella, Alessandro Malvezzi, Alessio Faggin), sesto Federico Morseletto (15,97 PB), ottavo Mattia Furlani nell’alto (2,05).

Quarti gli uomini (dopo la squalifica del Sudafrica) della staffetta azzurra.. Al maschile è perfezionabile il cambio tra il terzo frazionista Alessandro Malvezzi e il quarto Alessio Faggin, decisamente lungo, con annessa perdita di centesimi preziosi. Il rettilineo del semifinalista dei 100 è però da applausi, con una posizione guadagnata sulla Nigeria e il momentaneo quinto posto, diventato poi quarto per l’esclusione dei vincitori del Sudafrica a causa di un’invasione di corsia.

Italia quarta con 39.77 (Eduardo Longobardi, atleta delle Fiamme Gialle Simoni) e Loris Tonella nelle prime due frazioni) a due decimi dal bronzo degli Stati Uniti (39.57), non senza un pizzico di rammarico. L’oro passa al Giappone (39.35), due millesimi di vantaggio sulla Giamaica (39.35). 

Nel triplo, per tre turni di salto Federico Morseletto (Studentesca) culla anche sogni di podio, alla fine rimasto lontano soltanto sedici centimetri. Nel triplo squarciato dal galattico 17,27 del giamaicano Jaydon Hibbert, la coppia azzurra si fa valere con il sesto posto di Morseletto e il settimo di Federico Bruno, entrambi al primato personale, rispettivamente con 15,97 (-0.1) e 15,81 (+0.4).

Tolto l’inarrivabile “jam”, le altre medaglie se le spartiscono l’indiano Selva Thirumaran (16,15) e l’estone Viktor Morozov (16,13). 

a pioggia ferma la finale dell’alto quando si completa il giro con l’asticella a 2,10: è la quota che risulta fatale a Mattia Furlani (Studentesca). Il campione d’Europa U18 Furlani, dopo il settimo posto del lungo, deve accontentarsi dell’ottava piazza nell’alto con 2,05 alla prima prova (dopo aver addomesticato 2,00 soltanto alla seconda). Ci vuole oltre un’ora perché il cielo si apra e l’acquazzone si allontani, così da far riprendere la finale. Che però non decolla: per il titolo è sufficiente il normalissimo 2,14 del giamaicano Brandon Pottinger, il più scaltro a sfruttare l’occasione, probabilmente irripetibile. 

RISULTATI e STARTLISTSFOTO (di Sergio Mateo/FIDAL) - LA SQUADRA ITALIANA - LA PAGINA WORLD ATHLETICS DEI MONDIALI U20




La 4x100 con Longobardi | Foto Mateo/FIDAL


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate